Creare un clone del tuo sito WordPress a cosa può servirti?

Forse non sai che, creare un clone del tuo sito WordPress,  può essere molto utile in almeno tre situazioni:

  • Quando hai bisogno di trasferire o migrare, il tuo sito da un installazione fatta in locale, ad uno spazio web di un reale hosting provider.
  • Quando hai bisogno di creare un ambiente di stage o di test di un sito web WordPress.
  • Quando hai bisogno di fare un backup di un sito web WordPress da ripristinare rapidamente.

Pensiamo al primo caso, immagina che tu sia alle prime armi con WordPress, magari hai frequentato un corso presso qualche scuola di formazione e hai sviluppato il tuo sito di prova utilizzando lo spazio web fornito dalla scuola. Finito il corso ti piacerebbe, mantenere in vita il tuo sito di prova e spostarlo presso un tuo spazio web. Come puoi fare a risolvere questa situazione?

Oppure immagina di aver sviluppato per mesi il tuo sito web WordPress, in locale sul tuo PC grazie a software come XAMP o MAMP o LAMP. Finita la fase di sviluppo, ti piacerebbe mettere finalmente online il tuo sito e quindi ti troveresti anche qui, nella condizione di dover spostare il tuo sito presso un tuo spazio web dedicato. Come puoi fare a risolvere questa situazione?

Infine pensa ad una situazione, in cui hai un sito di un cliente che ha dei problemi. Mentre sei li che cerchi di provare a risolvere, ti viene in mente che potrebbe essere un problema legato all’attuale provider di hosting del cliente. Ti piacerebbe testare il sito web del cliente sul tuo server dedicato o su un tuo spazio web diverso da quello del cliente ma non sai cosa fare.

In tutti questi casi citati, creare un clone del tuo sito WordPress è un operazione che può svoltarti o salvarti la vita a seconda della situazione.

Come puoi fare a creare un clone del tuo sito WordPress?

Proviamo a risolvere insieme questo problema! 

In questo articolo, imparerai a creare un clone del tuo sito WordPress.

Per risolvere questo problema, ci viene incontro un plugin che si occupa proprio di questo.

Duplicator

Questo plugin come noterai dalla pagina di descrizione, vanta una grande fama ed è arrivato ad oltre 1 milione di installazioni attive.

Ti segnalo anche la versione PRO con disponibili 4 piani a pagamento a seconda delle tue esigenze.

E’ un plugin che risulta molto semplice da utilizzare.

Puoi installare il plugin, rapidamente tramite la procedura automatica, oppure manualmente (caricandolo tramite FTP dentro la cartella plugin del tuo sito WordPress).

Ricordati infine di attivare il plugin tramite la voce di menù “Plugin” nel pannello di amministrazione.

Dopo aver attivato il plugin, spostati sulla voce di menù “Duplicator” del tuo sito WordPress, cliccaci e dovrebbe aprirsi una pagina come quella nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 1

Il plugin offre veramente varie possibilità per creare un clone del tuo sito WordPress.

Queste sono le principali cose che puoi fare grazie a Duplicator nella sua versione gratuita:

  • Puoi spostare, migrare o clonare un sito WordPress tra due host eliminando la possibilità di un down time del sito.
  • Puoi scaricare un sito sul tuo PC o sul tuo ambiente di sviluppo, per testarlo o svilupparlo.
  • Puoi creare un backup manuale di un sito o di una parte di un sito WordPress.

Come avrai capito dalla descrizione delle funzionalità, tramite questo plugin è possibile effettuare il clone del tuo sito a seconda delle tue esigenze.

Ora che ti ho spiegato le caratteristiche principali del plugin, cerchiamo di capire come puoi fare ad usarlo.

Spostati col mouse sulla voce “Create New” e cliccaci sopra, dovrebbe aprirsi una scheda come quella nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 2

In questa sezione, ti viene chiesto di configurare alcune informazioni, ad esempio puoi inserire un nome del “pacchetto clone” o package.

Ti consiglio di controllare questo campo ogni volta che crei delle copie del tuo sito, sopratutto la data presente nel nome, che spesso non si auto aggiorna.

Nella stessa pagina è possibile inserire e configurare informazioni opzionali relative al file di archivio e al file di installazione.

A volte può essere comodo utilizzare le impostazioni dell’archivio perché ti permettono di filtrare sia i file e le cartelle presenti sul sito sia le tabelle del database.

Le impostazioni relative al file di installazione o installer, ti aiutano a precompilare i dati relativi al database sopra il quale vuoi clonare il tuo sito nella schermata di installazione che più avanti vedremo. (può essere molto comodo per velocizzare il successivo processo di installazione su un altro spazio web)

Per il momento non ti serve effettuare particolari filtraggi, perciò tralasciamo le varie impostazioni.

Clicca su “Next” per procedere a creare il clone del tuo sito WordPress.

Il plugin effettuerà una scansione del tuo sito al fine di creare un pacchetto correttamente funzionante e installabile sopra un altro spazio web.

Una volta finita la scansione del tuo sito, ti troverai con una schermata simile a quella nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 3

Controlla il rapporto che ti fornisce il plugin,  non ti spaventare subito se le informazioni sono segnalate con un colore rosso.

Non è necessario che tutto sia perfetto per continuare, ma sicuramente può ridurre il rischio di incontrare problemi durante le fasi di costruzione e installazione del clone tuo sito.

Perciò se non trovi errori gravi, controlla la dimensione finale del pacchetto di installazione e successivamente, spostati in basso con il mouse sulla voce “Yes, Continue with the build process!”.

Seleziona la casella e infine spostati in basso sulla voce “Build” e cliccaci.

A questo punto Duplicator, inizierà a creare un clone del tuo sito WordPress.

Come puoi notare dall’immagine di esempio qui sotto, alla fine del processo il plugin creerà due file: un file di archivio (contente il backup dei file,delle cartelle e del database) e un file installer.php (da utilizzare per effettuare il ripristino sopra un altro spazio web).

creare un clone del tuo sito wordpress figura 4

Spostati con il mouse sulle voci “Installer” e “Archive” e salva entrambi i file sul tuo computer.

Ti consiglio per sicurezza di controllare il file di archivio, provando a cliccarci sopra una volta che lo hai scaricato, questo serve a controllare che il file non sia compromesso e che contenga effettivamente il clone o backup dei file e delle cartelle del tuo sito.

A questo punto non ti rimane che caricare i 2 files nello spazio web che intendi utilizzare come ambiente di stage o di test.

Nel caso tu voglia creare questo ambiente di test, sopra un spazio web fornito da un hosting provider, procurati un software come Filezilla, per effettuare l’upload dei files tramite FTP.

Accedi al tuo spazio web via FTP, apri la cartella dove hai scelto di installare il clone del tuo sito web WordPress e infine copiaci i file archivio e installer, come mostrato nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 5

Non rimane che effettuare l’installazione del clone del tuo sito WordPress.

Per installare il clone del tuo sito WordPress, bisogna accedere al file installer.php che abbiamo appena copiato tramite FTP.

Apri un browser a tuo piacimento, punta al tuo nome dominio e alla cartella dove hai deciso di installare il tuo clone, infine aggiungi il suffisso “/installer.php” all’url (ad esempio: wp-relax.com/new/installer.php).

Dovrebbe aprirsi l’interfaccia del pacchetto di installazione del clone del tuo sito WordPress, come vedi nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 6

Controlla il rapporto che ti fornisce il plugin,  anche qui non ti spaventare  se le informazioni sono segnalate con un colore rosso.

Non è necessario che tutto sia perfetto per continuare, ma sicuramente può ridurre il rischio di incontrare problemi durante la fase di installazione del clone tuo sito.

Se non trovi errori gravi, spostati in basso con il mouse sulla voce “I have read and accept all terms & notices (required to continue)”.

Seleziona la casella e infine spostati in basso sulla voce “Next” e cliccaci.

A questo punto Duplicator, inizierà a scompattare e ad effettuare il deploy del file archive, del clone del sito WordPress.

Ora dovrebbe aprirsi la seconda interfaccia del pacchetto di installazione del clone del tuo sito WordPress, come vedi nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 7

In questo secondo passaggio, ti verrà chiesto di inserire le tue credenziali di MySQL (sempre che tu non lo abbia già fatto prima compilando i campi al momento della creazione del pacchetto di installazione).

Compila i dati, con i tuoi dati relativi all’utente e al database su cui vuoi installare il clone del tuo sito WordPress.

Una volta che hai inserito i tuoi dati, spostati in basso col mouse e clicca sul bottone “Test connection” per controllare che effettivamente tu sia in grado di connetterti al database.

Se il test risulta positivo vedrai apparire le scritte verdi “Success”, a questo punto clicca su “Next” per passare alla  conferma della tua installazione.

Ti comparirà una finestra pop-up di conferma dell’installazione, dove sono riepilogati i dati del database, come quella nella figura di esempio, clicca su “Yes” e passa al terzo passaggio.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 8

A questo punto Duplicator inizierà ad installare il backup del database del clone del tuo sito WordPress sul nuovo database.

Alla fine di questa operazione dovrebbe aprirsi la terza interfaccia del pacchetto di installazione del clone, come vedi nell’immagine di esempio qui sotto.

creare un clone del tuo sito wordpress figura 9

Siamo quasi arrivati alla fine del nostro lavoro, in questa finestra ti viene data la possibilità di controllare le informazioni che saranno modificate da Duplicator per installare il tuo clone del tuo sito WordPress sul tuo ambiente di test.

Tra le opzioni più interessanti, c’è la possibilità di creare un nuovo account di amministrazione, qualora fosse utile per qualche motivo.

Controlla le informazioni che ti fornisce il plugin, ma sappi che non è necessario modificare qualcosa in questa finestra perciò, spostati in basso con il mouse sulla voce “Next” e cliccaci.

Duplicator completerà l’installazione e alla fine ti proporrà altre 4 operazioni:

  • Install Report: Il rapporto di installazione fornisce i dettagli degli errori incontrati durante l’installazione.
  • Save Permalinks:  Clicca su “Save Permalinks” per fare login sul clone del tuo sito WordPress e aggiornare o controllare le preferenze dei permalinks.
  • Test Site: Clicca su “Test Site” per aprire una nuova finestra del browser e controllare che il clone funzioni correttamente.
  • File Cleanup: Questa opzione serve perché è importante rimuovere il file installer.php e i files temporanei creati durante il processo di installazione.

Ci siamo, a questo punto, dovresti avere una copia esatta del sito originale.

Hai imparato a creare un clone del tuo sito WordPress!

Speriamo che il plugin Duplicator ti sia utile in futuro per creare cloni dei tuoi siti WordPress.

Se ti è piaciuto il nostro articolo condividilo o salvalo tra i tuoi link preferiti.

Oppure iscriviti alla nostra newsletter se ti interessano altri argomenti e vuoi rimanere sempre aggiornato sui nostri nuovi articoli.

Se hai domande o commenti, per favore lascia un tuo commento qui sotto.

0 commenti

Invia un commento